Caffè Arabica Da Tutto Il Mondo

Caffè Arabica Da Tutto Il Mondo

La cosa più importante del popolare tipo di caffè

Chi vuole familiarizzare con il mondo del caffè deve prima affrontare la domanda fondamentale: cos’è il caffè Arabica? I nostri esperti di caffè ti aiuteranno in questo. Il mondo dei fagioli Arabica è così vario e comprende uno spettro di aromi complesso e armonioso – dagli aromi keniani cioccolatosi e speziati alle varietà indonesiane con note legnose.

Ricorda: puoi selezionare i nostri fagioli arabica preferiti dal nostro negozio. Godere!

Storia E Varietà: Tutto È Iniziato Con Typica

La storia racconta che l’arabica abbia avuto origine in Etiopia. In realtà, questo è solo parzialmente corretto. Nel XV secolo,  la prima forma originale di fagioli Arabica, Typica, iniziò a essere coltivata  in Etiopia, Kenya e Sudan. I commercianti della città di Harar, nell’Etiopia orientale, hanno portato in vendita i migliori fagioli tipici dello Yemen. Ciò che è notevole, tuttavia, è come il viaggio sia proseguito da qui. I commercianti yemeniti erano affascinati dal gusto e non volevano condividere la loro nuova scoperta con nessuno. Hanno vietato l’esportazione di semi di Arabica e la coltivazione privata nello Yemen. Sembrava che lo Yemen avesse monopolizzato la produzione di caffè. Tuttavia, un pellegrino è riuscito a contrabbandare alcuni fagioli all’estero. Durante il suo viaggio attraverso il continente, ha nascosto i chicchi di caffè sotto i vestiti e li ha portati in India. Da lì, Typica si è rapidamente diffusa in tutto il mondo.

La Strada Per L’Europa

Tuttavia, ci sono voluti altri 300 anni prima che il caffè arrivasse in Europa. Il trionfo europeo del  caffè  iniziò  in Francia  , dove il re Luigi XIV voleva coltivare il caffè. Dopo che il sindaco di Amsterdam gli diede una pianta del caffè, i chicchi furono finalmente portati a  La Réunion  (a quel tempo l’isola si chiamava ancora Île Bourbon) e piantati. Dopo un po ‘divenne chiaro che qualcosa doveva essere andato storto. Le foglie superiori delle piante di caffè diventarono verdi invece che rosse. Come risultato di questa mutazione, è  stata creata una nuova varietà di Arabica, l’Arabica Bourbon  .

In Kenya, la pianta Arabica è stata importata anche dalla Francia e lì distribuita dai missionari francesi. Questo è il motivo per cui l’  Arabica keniota è anche conosciuta come la “Missione francese” . Un’altra interessante varietà di Arabica keniota è chiamata “Scottish Laboratory”. Questa varietà si è sviluppata in un periodo particolarmente secco. Gli agricoltori scozzesi raccoglievano solo le ciliegie che erano sopravvissute al tempo senza pioggia e raccoglievano i loro semi. Il “Laboratorio Scozzese” è molto apprezzato dai coltivatori di caffè perché è resistente al calore e non richiede una manutenzione approfondita.

I Migliori Arabica: Come Li Riconosci?

Il miglior  caffè arabica  è in realtà quello che ti piace di più. Quando scegli, dovresti seguire i tuoi gusti e non essere troppo influenzato da altre cose. Forse troverai  l’arabica brasiliana leggermente dolce  il più delizioso e diventerai un fan del caffè keniota grazie al loro gusto piccante pronunciato. Indipendentemente da ciò, ci sono caratteristiche di qualità di base essenziali che dovrebbero essere osservate.

Condizioni Naturali Per I Fagioli Arabica

Come regola di base, vale quanto segue:  maggiore è la posizione in cui viene coltivato il caffè, più pronunciati sono gli aromi  . Un altro fattore che influisce sulla qualità è il suolo. In alcuni paesi come il Brasile o il Guatemala, il suolo offre le condizioni ideali per una raccolta di caffè di successo, poiché è estremamente fertile a causa dell’alto contenuto di roccia vulcanica. In definitiva, anche  il clima  gioca un ruolo decisivo. La temperatura perfetta è  tra i 17 ei 24 gradi Celsius  , altrimenti la pianta del caffè ne risentirà e il raccolto sarà notevolmente inferiore.

Mantenimento Per Arabica

Le piante di arabica richiedono cure costanti. I coltivatori di caffè attribuiscono grande importanza alle dimensioni delle piante, perché una pianta di arabica può potenzialmente crescere  fino a 10 metri  . Per un buon raccolto, tuttavia, le piante di caffè non devono superare i 6-8 metri. Inoltre, le piante devono essere protette da malattie e parassiti, poiché le più piccole macchie sulle foglie possono essere un segno di avvelenamento.

Torrefazione Per I Fagioli Arabica

Mentre il grado di tostatura è una questione di gusto individuale,  la data di tostatura è  fondamentale. I chicchi di caffè conservano il loro aroma per circa 12-24 mesi dopo la tostatura. Tuttavia, non tutti i produttori forniscono la data di tostatura. Quindi puoi sempre utilizzare la data di scadenza dei fagioli come guida. Più lungo è il periodo fino alla data di scadenza specificata, più aroma hanno ancora i chicchi di caffè.

Potresti Essere Interessato Anche A

La Varietà Di Sapori Dei Fagioli Arabica

Infine, arriviamo all’argomento più interessante: i sapori. A seconda della loro origine, gli Arabica differiscono notevolmente, anche se le note sembrano essere simili. Le note di cioccolato degli Arabica del Guatemala, ad esempio, sono diverse dal cioccolato del Kenya. Per trovare l’aroma Arabica che più ti piace, non ti resta che provarlo. Per rendere la tua scelta un po ‘più semplice, presentiamo le caratteristiche più importanti delle migliori regioni dell’Arabica.

Fagioli Arabica In Centro E Sud America

Gli Arabica del Centro e Sud America si caratterizzano per la loro  straordinaria dolcezza , spesso completata da una nota di cioccolato. Questi caffè hanno un gusto armonico e leggermente amarognolo; l’acidità è notevole , ma non intensa.

Il modello di tutta l’arabica,  l’arabica brasiliana , inaspettatamente non viene coltivato negli altipiani ma in pianura. Le piante di caffè crescono qui su  Terra Roxa  – una miscela di roccia vulcanica e terreno di humus, in modo che il caffè sia piuttosto aromatico. Soprattutto in Brasile, i chicchi di caffè Arabica vengono lavorati mediante essiccazione e hanno una  certa densità nell’aroma . Il caffè Arabica guatemalteco ha spesso un aroma dolce e delicato con note floreali espressive e una leggera nota affumicata. Un tale aroma è raro ed è quindi molto apprezzato da molti intenditori di caffè. La soleggiata Costa Rica, d’altra parte, offre un’ampia varietà di sapori. Ecco perché alcuni amanti del caffè chiamano questo caffè il caffè perfetto per il gusto moderno.

I Fagioli Arabica Dall’Africa Sono Acidi

La maggior parte delle varietà africane è più acida dell’arabica sudamericana. Chiara dolcezza, note di frutta e agrumi sono più comuni qui. Se dai un’occhiata più da vicino a ciascun paese, noterai molte caratteristiche distintive. In Etiopia , ad esempio, ci sono  sapori molto complessi  che difficilmente possono essere gustati interi con un sorso. I fan dell’Arabica etiope raccontano storie straordinarie su numerose sfumature di questo caffè, che possono essere scoperte anche dopo migliaia di tazze.

L’Arabica del Kenya  offre sapori eccezionali e vale la pena provarli almeno una volta. Potresti non trovare combinazioni come il cioccolato e una certa  spezia di pepe , noci e melone, uva spina e cannella da nessun’altra parte.

I Fagioli Arabica Dell’Asia Sono Più Pronunciati

Quando parliamo di caffè Arabica dell’Asia, intendiamo Arabica  dell’Indonesia o di Sumatra  . L’acidità dell’Arabica asiatica è in linea di principio un po ‘più pronunciata rispetto ad altri Arabica. Inoltre le fave Arabica sono  ricche di note legnose e speziate , che potrete assaporare già al primo sorso. Un’altra specialità dell’Arabica indonesiana sono le sue sfumature fruttate, che le piante di caffè sviluppano sin dall’inizio. I frutteti vengono spesso creati intorno alle piantagioni di caffè in modo che le ciliegie assorbano gli aromi di alberi e frutti.

Conclusione

Quando cerchi il caffè Arabica, considera i seguenti criteri:

  • Le condizioni naturali come  il suolo, il clima e la temperatura  influenzano le piante di caffè.
  • La cura è molto importante per la qualità dei chicchi di caffè. L’Arabica richiede  un’attenzione costante  da parte dei coltivatori di caffè, altrimenti le piante diventeranno troppo grandi e di conseguenza i chicchi non acquisiranno l’aroma caratteristico desiderato.
  • Anche la data di tostatura  ha una forte influenza sull’aroma dell’Arabica. Più a lungo è stato tostato, più aroma perdono i fagioli.