Caffè Dell’Emirato Arabo Di Dubai

Caffè Dell’Emirato Arabo Di Dubai

Old Dubai, Dove Un Museo Del Caffè Custodisce Veri Tesori

Dubai non è sul tuo radar quando si tratta di caffè. Sebbene ora ci sia anche una scena in crescita del caffè speciale, le mega-metropoli occidentali o addirittura dell’Estremo Oriente da Milano a New York a Tokyo sono più un barometro delle tendenze per le ultime innovazioni del caffè, ma come spesso accade, lo è vale la pena dare un’occhiata più da vicino. Quindi è tempo per una ricerca, perché il piccolo emirato di Dubai non solo ha attirato l’attenzione su se stesso negli ultimi anni con folli edifici da record e paradisi dello shopping, ma dall’autunno 2020 si svolgerà anche l’esposizione mondiale. anche il caffè, ovviamente, avrà un ruolo, ed è in programma un vero e proprio “Food Expo”. Già ora tutti possono assistere ai preparativi che si stanno facendo per il prossimo anno. “Old Dubai”, la vecchia Dubai è stata rinnovata e trasmette il fascino di una vecchia città nomade, inclusi innumerevoli negozi e ristoranti. Ed ecco, nel mezzo della città vecchia c’è un museo del caffè che contiene veri tesori.

Cultura Del Caffè Dalla A Alla Z.

Se vuoi fare i conti con le origini della cultura del caffè , non c’è quasi nessun altro posto al mondo in cui troverai una collezione così ricca di strumenti e utensili originali delle regioni arabe e dell’Africa orientale. Ad esempio, teglie, mortai e caffettiere, come erano usati nei primi tempi della cultura del caffè. Tutto ciò che può essere ammirato lì in uno spazio relativamente piccolo sarebbe esposto altrove come una singola mostra in una stanza separata. Ciò è dovuto in parte alla vicinanza geografica, ma soprattutto al lavoro instancabile del fondatore del museo, Khalid Al Mulla, che gira instancabilmente il mondo per riunire personalmente tutti i tesori che si possono ammirare nel museo. Ad esempio, è possibile provare un autentico caffè etiopecerimonia, perché per questo è stato progettato un originale servizio di sedute, cucina e tazzine, tra cui un “barista” in abiti tradizionali. La scoperta più interessante: al posto dello zucchero, lì viene messo il sale nel caffè. Oppure il caffè viene servito con dei popcorn cotti sul fuoco e salati. All’inizio potrebbe sembrare esotico, ma è più che logico, dato che il sale è un componente importante nell’equilibrio elettrolitico, che può sbilanciarsi più rapidamente a causa dell’eccessiva sudorazione – questo può ovviamente accadere rapidamente, specialmente nei climi più caldi. Ma ovviamente gli oggetti di scena non sono affatto esauriti, no, vanno dagli inizi del bere caffè ai mulini per la torrefazione e la macinazione del 20 ° secolo. Lo storico macinacaffèla raccolta dal mulino a mano al primo grande macinino industriale è impressionante.

Cos’altro Sa Il Deserto

Molto prima che il caffè avesse un ruolo importante per le persone nelle regioni desertiche, esisteva già un alimento base che conosciamo molto bene anche in Europa. Cosa potrebbe essere? Certo, latte. Ma non dalle mucche, ma ovviamente dai cammelli. Tradizionalmente, in tutti gli Emirati la rispettiva famiglia al potere è responsabile del destino dell’economia per il bene della popolazione. La famiglia regnante costruisce da molti anni un allevamento di cammelli oltre al settore high-tech con l’intenzione di produrre latte nel deserto per non essere permanentemente dipendente dalle importazioni dall’estero. Nei bar e nelle gelaterie, oltre al gelato a base di latte di cammello, c’è una creazione di caffè chiamata “Camelcino”. Quindi caffè con latte di cammello? Nonostante tutto l’amore per gli animali, il “gusto del cammello” è purtroppo chiaramente fuori controllo con questa combinazione, per cui il latte non ha un cattivo sapore anche nei sapori tipici regionali come i datteri o lo zafferano. In alternativa, viene servito anche un caffè dorato con una “crema d’oro”. In termini di prezzo, può facilmente costare oltre 50 dollari, il che non è insolito a Dubai: con un prezzo al chilo di 10.000 dollari, il prezzo del caffè più costoso fino ad oggi è stato raggiunto in un’asta lì. Se sei interessato al caffè, lo troverai sicuramente a Dubai.