Caffè Hochland: Un Piacere Speciale

Caffè Hochland: Un Piacere Speciale

Nel mondo professionale, il caffè highland è qualsiasi tipo di caffè i cui cespugli vegetali siano maturati ad un’altitudine compresa tra 800 e 2000 metri. Ad altezze di oltre 1500 metri, il termine caffè puro degli altipiani è comune. Il pregiato chicco arabica si sviluppa particolarmente bene nel clima mite di altezze ombrose. Lì matura in circa nove mesi, quattro mesi in più rispetto alla Robusta, che cresce nelle regioni più profonde. L’Arabica è talvolta chiamata Hochkaffee; Troppa semplificazione: esiste un caffè Robusta altrettanto delizioso della semplice miscela Arabica coltivata negli altopiani.

Un Buon Caffè È Come Un Buon Vino

In sostanza, ogni buon caffè ottiene il suo  gusto individuale  prima di tutto dalla  regione in crescita . Ha un terreno speciale con un’inconfondibile  combinazione di sostanze nutritive . A ciò contribuiscono anche il clima e l’interazione con altre piante nell’ambiente  vegetale  . Ma per trasformare un buon fagiolo in un caldo piacere nero, ha bisogno di amore e di un’elaborazione consapevole. Visto in questo modo, un buon caffè si fa proprio come un buon vino. Il caffè Hochland è particolarmente gustoso quando viene coltivato in foreste selvagge. Perché queste rappresentano le condizioni ambientali naturali della macchia Arabica- Coffee. Coltivato in questo modo, forma un aroma maturo e diversificato con una leggera acidità. 

Aree In Crescita Dall’Etiopia Alle Hawaii

Le piante di caffè generalmente crescono solo in una fascia stretta  lungo l’equatore . È incredibile quante aree nel mondo siano disponibili per la coltivazione negli altopiani. Questo include gli altipiani dell’Africa orientale. L’Etiopia  è la seconda regione più alta del continente e anche il paese di  origine della pianta del caffè . Nello stato vicino molto più grande del Kenya, le piante crescono su piantagioni fino a 2100 metri. Un caffè forte, speziato ma equilibrato matura intorno al Monte Kenya.

In  America Latina , le aree di coltivazione appartengono a diversi paesi. In  Messico  è la Sierra Madre e sul versante occidentale del subcontinente sono le Ande che consentono la coltivazione del caffè in alta quota. Colombia, Costa Rica e Brasile – quest’ultimo è il più grande produttore mondiale di questo alimento di lusso – hanno anche piantagioni per il caffè degli altipiani  .

In  Asia , è la regione di Purosa in Papua Nuova Guinea che, con il suo suolo minerale e vulcanico, ha le migliori condizioni per la fioritura di questi chicchi di caffè. Sulla terraferma asiatica, è l’India Monsooned Malabar che sviluppa un aroma molto speciale. Qui le piante di caffè sono esposte per settimane al clima umido dei monsoni, che crea anche questo sapore simile al whisky.

Nei  Caraibi , il caffè degli altipiani cresce nella catena montuosa delle Blue Mountain in Giamaica.  Qui le ciliegie del caffè hanno molto tempo per maturare in un clima spesso nebbioso su terreni ricchi di minerali. Tutto insieme porta ad un aroma che è molto ben bilanciato tra dolce e aspro. Gli amanti pagano 70 euro / 85 dollari per una libbra (500 grammi) di questa varietà.

L’altitudine delle piantagioni sui vulcani offre condizioni fantastiche per la pianta del caffè: i chicchi sviluppano un aroma ricco e fruttato. La varietà Kona è famosa alle Hawaii, le sue piantagioni si trovano sulle pendici vulcaniche di Mauna Kea e Loa Hualalei.

La Colombia È Un Esempio Di Caffè Degli Altipiani

La Colombia , il quarto paese più grande al mondo per la coltivazione del caffè, è un buon esempio della storia del caffè degli altipiani. Nel 1808, il chicco di caffè arrivò in questo paese attraverso un sacerdote delle Indie occidentali francesi attraverso il Venezuela. Nel paese andino, il  66% della produzione mondiale di arabica sta  crescendo oggi. Le  varietà  coltivate e prodotte qui con il loro aroma di noce rotondo e leggermente dolce sono esemplari per la qualità del gusto del caffè. L’ubicazione delle aree di piantagione nella Cordigliera e i metodi speciali di coltivazione, raccolta e produzione creano questo piacere molto speciale.

La  raccolta manuale , uno speciale processo di fermentazione delle ciliegie del caffè e la successiva essiccazione all’aperto   contribuiscono al gusto inconfondibile. Ma anche rapporti commerciali e di lavoro equi sono un fattore di successo. Il  National Coffee Fund  offre ai coltivatori una garanzia di acquisto e prezzi minimi attraverso le cooperative. La Federacion Nacional de Cafeteros de Colombia (FNC) coltiva anche la conoscenza speciale della coltivazione del caffè negli altopiani. Assicura la trasmissione da una generazione all’altra e offre formazione.

Caffè Dal Costa Rica Per I Primi Progetti Di Commercio Equo E Solidale

Il Costa Rica, situato in America Centrale, è anche un esempio di successo che, oltre alla coltivazione degli altipiani,  la stabilità politica e il commercio equo sono tra i fattori  di successo di un buon caffè. Questo paese soffre anche del calo globale dei prezzi del caffè negli anni ’80. Tuttavia, con la sua stabilità sociale in questa regione del mondo politicamente travagliata, è conosciuta come la “Svizzera dell’America Latina”. Non è quindi un caso che il  caffè del Costa Rica sia stato  uno dei  primi progetti di commercio equo  con l’Europa.

Qui i piccoli agricoltori hanno formato presto delle cooperative. Ci sono  salari dignitosi  e altri standard sociali per i lavoratori delle piantagioni di caffè. Tutto questo e le aree di coltivazione a volte remote fino a 1.800 metri sul livello del mare rendono il caffè costaricano un po ‘più costoso. Ma i consumatori sono felici di pagarlo per la sua eccellente qualità. Negli altopiani di Tarrazu e nelle zone di Tres Rios – come ovunque in questo paese – crescono solo arbusti di arabica. Le aree coltivate qui sono di origine vulcanica e beneficiano delle influenze climatiche di due oceani: l’Atlantico e il Pacifico.

I cespugli di caffè hanno una struttura densa, i chicchi sviluppano un aroma fine. Le condizioni di coltivazione, lavoro e commercio eque contribuiscono al fatto che i piccoli agricoltori si sentano responsabili della qualità del loro lavoro. Con le loro cooperative sono in sana concorrenza tra loro, a vantaggio di tutti i soggetti coinvolti. Il caffè delle Highlands fa sì che i prodotti del commercio equo e solidale trovino la loro via d’uscita dall ‘“angolo sporco” del caffè solidale. “Il caffè deve essere nero, dolce, caldo e deve essere un commercio equo e solidale”, afferma la  Society for the Promotion of Partnership with the Third World (GEPA) . È uno dei partner commerciali del commercio equo e solidale e contribuisce a dare al caffè delle Highlands la buona immagine che ha ora. Anche molti altri paesi in crescita stanno beneficiando di questa idea.

Conclusione: Divertimento Con Un Fattore Di Commercio Equo

Chi sceglie il caffè Hochland sceglie il meglio che il chicco di Arabica ha da offrire. Oltre alle buone regioni di coltivazione, la raccolta e la tostatura esperte, nonché condizioni di lavoro spesso eque per coltivatori e produttori di caffè, garantiscono tale qualità. Se bevi il caffè con la coscienza pulita, puoi goderti un po ‘di più la qualità.