La Caffettiera: Il Tipico Caffè Italiano

La Caffettiera: Il Tipico Caffè Italiano

Se hai mai visitato una famiglia italiana, allora hai sicuramente familiarità con la caffettiera. Questa è una caffettiera che funziona secondo il principio della caffettiera ed è chiamata “macchina per caffè espresso” in inglese. L’invenzione di questo metodo di preparazione con un cilindro interno, chiamato anche “percolazione”, è attribuita allo stagnino parigino Laurens. La parola “percolazione” deriva dal verbo latino “percolare”, che si traduce come “setacciare, far passare”. Il dispositivo stesso, ovvero la caffettiera, fu inventato da Sir Benjamin Thompson tra gli anni 1810 e 1814. Ma la caffettiera è ancora usata ancora oggi, soprattutto quella con il design ottagonale, ovvero la Moka di Bialetti!

Il Percolator È Una Macchina Per Caffè Espresso Con Poca Pressione

La macchina per caffè espresso “spinge” l’acqua attraverso la polvere di caffè a circa 1,5 bar. Tuttavia, questo non è di gran lunga sufficiente per separare gli  oli dalla polvere di caffè . Lo si può riconoscere in particolare dal fatto che la crema, la schiuma a pori fini, manca nella preparazione con una caffettiera. Perché per un espresso “vero” è necessaria una pressione di almeno 9 bar. Per questo gli italiani chiamano anche questo dispositivo “ Caffettiera ” o “ Moka ”. La Moka di Bialetti è la caffettiera per eccellenza, inventata da Alfonso Bialetti, che nel 1933 portò sul mercato la prima “Moka Express”. Finalmente tutti gli italiani potevano godersi il caffè in cucina a casa!

Allora Come Funziona Una Caffettiera?

Questo pratico dispositivo è composto da  tre parti. La parte inferiore della brocca, chiamata anche “bollitore”, viene riempita d’acqua. Versare la polvere di caffè nel colino dell’imbuto e premerla leggermente. La parte superiore della brocca con un tubo montante integrato e un coperchio incernierato cattura il caffè finito. C’è un filo tra la parte inferiore e quella superiore. Qui il percolatore è avvitato saldamente insieme, con un anello di tenuta in gomma che garantisce una tenuta completa. Sfortunatamente, questa parte è spesso il punto debole del sistema del percolatore, poiché non è completamente resistente al calore e può diventare un po ‘fragile nel tempo. Per sicurezza, nella parte inferiore è installata una valvola limitatrice di pressione in modo che la caraffa non possa esplodere, ad esempio nel caso in cui i chicchi siano macinati troppo finemente. Per la preparazione del caffè con la caffettiera selezionare una macinatura media .

processo di percolazione | bialetti | pixabay.com

Il Processo Di Percolazione

Durante il riscaldamento sul fornello o sulla fiamma del gas, l’acqua nel bollitore inizia a bollire ed evaporare. Questo crea una sovrapressione di circa 1,5 bar. Questo forzerà l’  acqua calda attraverso la polvere di caffè nell’imbuto . Il caffè sale attraverso il tubo montante e si versa nella parte superiore della pentola. Attenzione: poiché una caffettiera classica  non ha lo spegnimento automatico , si consiglia di spegnere la fonte di calore durante la lievitazione del caffè. Se ti dimentichi di farlo, la caffettiera si surriscalda, il caffè inizierà a bollire e fuoriuscirà. Nel peggiore dei casi può anche succedere che la gomma di tenuta si sciolga!

Preparare Il Caffè Usando La Caffettiera: I Pro Ei Contro

Il vantaggio di questo tipo di preparazione è, tra l’altro, la corretta temperatura dell’acqua. Si evita anche l’eccessiva estrazione .  (Il professionista del caffè parla sempre di “sovraestrazione” quando troppe sostanze vengono sciolte dal caffè. Il risultato è un’estrema intensità del gusto e il caffè contiene sostanze che non avrebbero dovuto essere sciolte in questa quantità.) la produzione con questa caffettiera, si otterrà un ottimo caffè dal gusto particolarmente  netto e corposo. La semplicità d’uso e la semplice tecnologia di questo dispositivo sono ulteriori vantaggi da menzionare. Puoi anche utilizzare un inserto percolatore, che puoi acquistare per meno di 15 dollari, per convertire qualsiasi brocca ignifuga in un dispositivo del genere e per influenzare la forza della tua bevanda calda per tutta la durata della circolazione. Uno svantaggio, tuttavia, è il rischio di ustioni durante la rimozione dell’inserto caldo del percolatore dalla lattina. Il caffè in questo dispositivo può anche diventare rapidamente amaro e contenere una quantità significativamente maggiore di caffeina  rispetto al normale caffè filtro.

Suggerimenti Per La Cura Della Caffettiera

Il dispositivo classico, come la Moka Express di Bialetti , è realizzato in alluminio, che inizialmente ha una leggera lucentezza, ma nel tempo sviluppa una patina scura e opaca. Tale scolorimento difficilmente può essere evitato, ma non è un difetto. Lo stesso vale per i  depositi di calcare  all’interno della caldaia. Tuttavia, non essere tentato di utilizzare detergenti aggressivi sulla caffettiera, poiché non solo attaccano la patina e i depositi, ma anche l’alluminio. Inoltre, i residui chimici possono entrare nel tuo caffè! La  pulizia con acqua pulita dopo ogni utilizzo e un’accurata asciugatura è sufficiente. Molti filtri sono realizzati anche in acciaio inossidabile, il che rende la pulizia molto più semplice. Questi dispositivi adatti al cibo mantengono la loro lucentezza per molto tempo.

Quali Tipologie Di Stufe Sono Particolarmente Adatte Per La Preparazione Con La Caffettiera?

Le macchine  per  caffè espresso  in acciaio inossidabile  non sono adatte solo per  fornelli a gas ed elettriche , ma anche per l’uso su un  piano cottura a induzione . La preparazione del caffè qui funziona particolarmente rapidamente. La classica cucina in alluminio è adatta a tutti i tipi di stufe ad eccezione delle stufe a induzione. Se sei in possesso di una stufa di questo tipo, utilizza un modello adatto in acciaio inossidabile. Tuttavia, c’è ancora la possibilità che la caffettiera non funzioni, perché l’ingombro spesso ridotto di una tale caraffa può significare che non viene “riconosciuta” dal campo di induzione e, quindi, non si accende.

Puoi Evitare Questo Problema Con Una Caffettiera Elettrica

Un dispositivo del genere è sempre una buona scelta se non si dispone di una stufa. Perché tutte le caffettiere elettriche hanno il proprio elemento riscaldante, quindi sono “autosufficienti”, per così dire. Sei indipendente da una stufa elettrica oa gas. Tutto ciò di cui hai bisogno è l’alimentazione dalla tua presa. La preparazione funziona come una classica macchina per caffè espresso.

Quando Acquistare Una Caffettiera È La Decisione Giusta Per Te?

Soprattutto se sei un amante della cultura italiana del caffè, un’acquisizione del genere è semplicemente indispensabile. Ma anche se sei un  fan del caffè filtro  e solo occasionalmente vuoi goderti il ​​caffè nello stile italiano originale, l’acquisto economico di una macchina per caffè espresso è altamente raccomandato. Puoi anche posizionarlo comodamente in qualsiasi armadio della cucina! Se sei appassionato  di attività all’aria aperta , anche l’acquisto di una caffettiera è molto pratico, poiché non devi rinunciare a un caffè aromatico in movimento. In questo caso, una classica caffettiera ignifuga e funzionante con un apporto di calore esterno è la scelta giusta.

Quale Caffè È Adatto Per La Preparazione Nella Caffettiera?

Simile alla normale produzione di caffè espresso, la caffettiera utilizza il principio del vapore. Pertanto gli  torrefatti espresso sono  particolarmente indicati. Assicurati che la polvere sia il più omogenea possibile (se non opti per i chicchi interi), poiché solo in questo modo il caffè può sviluppare il suo pieno aroma. Il caffè di questa macchina ha un  sapore molto aromatico e forte  , ma non ha crema. La bevanda della caffettiera contiene spesso anche più caffeina rispetto, ad esempio, al caffè filtro.

ALTRO SULL’OGGETTO

ISTRUZIONI PER LA MACCHINA ESPRESSO | 7 PASSI PER UN CAFFÈ FORTE

Come Puoi Influenzare Il Gusto Del Caffè Quando È Fatto In Una Macchina Per Caffè Espresso Del Genere?

Oltre al tipo di espresso, il grado di macinatura ha una grande influenza sul risultato dell’espresso. Se i fagioli sono macinati troppo grossolanamente, l’acqua scorrerà troppo velocemente in modo che non tutti gli aromi possano essere completamente assorbiti. Tuttavia, è possibile evitarlo con  caffè macinato che  è circa  medio-fine , poiché un tale grado di macinatura consente all’acqua di passare lentamente. In una macchina per caffè espresso del genere, dovresti anche lisciare leggermente la polvere di caffè!

Conclusione

Con la caffettiera si ottiene un ottimo caffè. È sempre il tuo fedele compagno anche durante le attività all’aria aperta!

  • Il dispositivo stesso è stato inventato da Sir Benjamin Thompson tra il 1810 e il 1814
  • Nel 1819, lo stagnino parigino Laurens sviluppò la prima caffettiera in cui l’acqua veniva riscaldata sul fornello e poi saliva in un cilindro interno
  • Finalmente, nel 1933, Alfonso Bialetti portò il piacere del caffè a casa di (quasi) tutte le famiglie italiane con la sua caffettiera Moka Express
  • I vantaggi della preparazione con caffettiera sono soprattutto la corretta temperatura dell’acqua, l’eliminazione dell’estrazione eccessiva, l’ottima intensità del gusto corposo e – da non dimenticare – il basso prezzo di acquisto!