Decalcificazione Delle Macchine Da Caffè: Piacere Del Caffè Costantemente Buono

Decalcificazione Delle Macchine Da Caffè: Piacere Del Caffè Costantemente Buono

Per il miglior caffè possibile, decalcificare regolarmente la macchina da caffè. Ma perché effettivamente? Puoi scoprire tutti i motivi per decalcificare e come farlo qui. Esaminiamo più da vicino tutte le opzioni e quindi mostriamo le misure più economiche ed efficaci.

Perché Dovresti Effettivamente Decalcificare Le Macchine Da Caffè?

Il calcare nell’acqua non solo influisce sul gusto, ma può anche danneggiare le macchine del caffè. Poiché i depositi di calcare sui tubi possono diventare porosi e possono sorgere costosi costi di riparazione. Soprattutto con macchine da caffè costose e macchine da caffè  completamente automatiche, è  necessario quindi prestare particolare attenzione alla regolare  decalcificazione . Allo stesso tempo, ti assicuri che il tuo espresso abbia una crema perfetta, che il caffè abbia la giusta temperatura e che venga raggiunta la quantità massima di riempimento per tazza. Le macchine da caffè completamente automatiche che vengono regolarmente decalcificate funzionano anche in modo più silenzioso e affidabile durante l’erogazione e consumano meno elettricità, poiché l’acqua si riscalda più velocemente sui tubi senza calcare.

Quindi ci sono molte buone ragioni per decalcificare. Ma quanto spesso si dovrebbe effettivamente eseguire la misura e quali sono i mezzi migliori per farlo?

Leggi di più:

I migliori consigli di riparazione per macchine da caffè completamente automatiche

Un Confronto Di Consigli Per La Casa

Oltre agli agenti decalcificanti liquidi o in polvere disponibili in commercio  , ci sono una serie di consigli  per la casa  su Internet che possono essere utilizzati per  decalcificare  la macchina da caffè a basso costo. Le armi miracolose citate includono soprattutto lievito in polvere, aceto, acido citrico o pastiglie per lavastoviglie. Aiutano contro la calce, ma sono anche sicuri? Vediamo cosa pensano gli esperti di questi agenti.

aceto

L’aceto è noto per aiutare a sciogliere il calcare dalle superfici e viene utilizzato da alcuni come detergente domestico. Tuttavia, l’aceto è solo parzialmente adatto per la decalcificazione delle macchine da caffè. Pur rimuovendo il calcare dalla macchina da caffè, attacca contemporaneamente anche i tubi. Alcuni produttori consigliano espressamente di non utilizzare aceto per decalcificare e limitare la garanzia in caso di azioni contrarie.

Nel peggiore dei casi, l’aceto può non solo danneggiare la macchina da caffè, ma anche irruvidire la superficie, il che significa che il calcare può quindi depositarsi ancora più velocemente. Inoltre l’aceto ha un odore molto pungente e può alterare il gusto del caffè anche dopo essere stato risciacquato più volte. Quindi un motivo sufficiente per cercare alternative.

acido citrico

L’acido citrico è spesso pubblicizzato come un’alternativa “naturale” all’aceto, che è spesso contenuto anche negli agenti decalcificanti disponibili in commercio. Al fine di evitare danni alla macchina da caffè, occorre prestare attenzione a non utilizzare l’acido citrico a calore, altrimenti si forma citrato di calcio, che può depositarsi sui componenti. L’acido citrico non altera il gusto del caffè se viene risciacquato accuratamente. L’acido citrico è disponibile in farmacia, ma puoi anche usare il succo di limone concentrato, che è disponibile in tutti i supermercati, e quindi avere un’alternativa economica agli agenti decalcificanti. Allo stesso tempo, il prodotto naturale protegge l’ambiente e non contiene sostanze chimiche aggressive.

lievito in polvere

Il lievito in polvere è un altro modo per decalcificare le macchine da caffè in modo economico ed ecologico. Con la sua soluzione di idrossido di sodio, questo assicura una consistenza sciolta nella torta, mentre nella macchina da caffè produce bolle che rimuovono in modo affidabile il calcare.

Pastiglie per lavastoviglie

Su Internet è possibile trovare il consiglio per utilizzare semplici pastiglie per lavastoviglie per decalcificare la macchina da caffè. Dovrebbe funzionare, ma non c’è quasi nessuna differenza di prezzo rispetto agli agenti decalcificanti economici, specialmente per le macchine da caffè. Inoltre, le pastiglie della lavastoviglie sono abbastanza grandi e sicuramente un po ‘sovradimensionate per una piccola macchina da caffè. Dal nostro punto di vista, quindi, è meglio utilizzare agenti disincrostanti speciali che forniscono informazioni precise sul dosaggio. Se si desidera comunque provare le pastiglie per lavastoviglie, non utilizzare prodotti combinati che contengano brillantante e rimuovere accuratamente eventuali residui della pastiglia dopo l’uso.

Leggi di più:

Noleggia o affitta una macchina da caffè completamente automatica

Con Che Frequenza Devi Decalcificare Le Macchine Da Caffè?

La regola generale è di decalcificare una  macchina da caffè  ogni tre mesi. Tuttavia, il grado di calcificazione dipende naturalmente dall’acqua utilizzata. La nostra acqua potabile contiene naturalmente calce, ma quanto può variare notevolmente a seconda di dove vivi. Se vuoi sapere esattamente, puoi chiedere all’acquedotto o ad un idraulico locale. Puoi anche determinare tu stesso il contenuto di calcio utilizzando le strisce reattive appropriate.

Se il contenuto di calcio della tua acqua potabile è molto alto, dovrai ovviamente pulire la macchina del caffè più spesso. Se i contenuti sono molto elevati, si può anche pensare di decalcificare l’acqua con filtri adeguati prima di utilizzarla. Questo proteggerà la tua macchina da caffè e dovrai decalcificare molto meno spesso. Ma la pulizia ogni otto mesi è consigliata anche con acqua molto dolce. 

Panoramica della durezza dell’acqua e degli intervalli di decalcificazione:

  • Acqua molto dura (oltre 26 ° dH): ogni 3 mesi circa
  • Acqua di media durezza (15-21 ° dH): ogni 4 mesi circa
  • Acqua molto dolce (0-3 ° dH): ogni 8 mesi circa

Ed È Così Che Funziona: Istruzioni Passo Passo Per La Decalcificazione

Passaggio 1:  mentre il liquido e il decalcificante in polvere sono solitamente riempiti con acqua fredda nel serbatoio dell’acqua della macchina da caffè, acido citrico, lievito e simili funzionano meglio con l’acqua calda. Mescolare una bustina di polvere da imballaggio, un cucchiaino di acido citrico o 2 cl di aceto con mezzo litro di acqua tiepida e lasciare raffreddare il composto nella vasca.

Passaggio 2:  accendi la caffettiera e attendi che escano le prime gocce della miscela. Spegnere ora nuovamente la macchina in modo che il calcare possa dissolversi nei tubi, nel riscaldatore di flusso e nel gruppo infusore.

Passaggio 3:  riaccendi la macchina del caffè dopo circa 15 minuti e lascia scorrere tutto.

Passaggio 4  : quindi eseguire il processo di fermentazione una o due volte con acqua pulita per rimuovere eventuali residui. Si consiglia di preparare fino a tre volte per l’aceto in modo da non lasciare alcun sapore pungente.

Conclusione

Le macchine da caffè devono essere decalcificate regolarmente. Oltre al collaudato decalcificante, che puoi trovare su Internet, puoi anche utilizzare rimedi casalinghi collaudati. L’acido citrico, in particolare, si è dimostrato molto economico, pratico ed ecologico.