Struttura E Funzionalità Di Una Macchina Per Caffè Espresso

Struttura E Funzionalità Di Una Macchina Per Caffè Espresso

Macchina per caffè espresso – definizione di dispositivo

Una macchina per caffè espresso, solitamente sotto forma di macchina da caffè portafiltro, è un dispositivo adatto per l’erogazione di caffè espresso e altre specialità di caffè. Ma come funziona esattamente una macchina per caffè espresso? In esso, l’acqua viene riscaldata a circa 90 gradi Celsius e pressata attraverso il caffè finemente macinato ad una pressione di circa 9 bar, la pressione generata da una leva o da una pompa elettrica. Affinché la farina non venga turbinata nella camera di infusione, il materiale macinato viene pressato saldamente con un pressino (chiamato anche “schiaccia caffè espresso” o “schiaccia caffè”). 

Ricorda: puoi sempre controllare la nostra pagina del negozio per i nostri prodotti consigliati che abbiamo testato noi stessi. Abbiamo testato macchine per caffè espresso, macchine per caffè espresso sia completamente automatiche che portafiltri, chicchi di caffè e utensili da caffè.

Un Po ‘Di Storia Della Macchina Per Caffè Espresso

Già nel XIX secolo furono brevettati vari modelli per la  preparazione dell’espresso  con una macchina. In questi primi tentativi, la pressione non è mai stata abbastanza forte. Fu solo nel 1938 che Giovanni Achille Gaggia registrò un brevetto per un sistema a pistoni in grado di forzare l’  acqua  attraverso la polvere di caffè ad alta pressione. Il risultato è stato un  espresso  con una corona spumosa, la cosiddetta  “crema” .  Tuttavia, Angelo Moriondo è considerato l’inventore ufficiale, che nel 1884 ha depositato un brevetto per una macchina che prevedeva l’uso di vapore e  acqua . Dagli anni ’50 in poi, numerosi piccoli produttori in Spagna e Francia progettarono anche  macchine per caffè espresso . Il primo La macchina da caffè portafilter  in Germania per uso privato è arrivata sul mercato negli anni ’50 con il nome  “Aracati” dal  produttore “Acosta”.

I Componenti, Le Funzioni E Le Attività All’interno Della Macchina Per Caffè Espresso Come Struttura Portafiltro

Le  macchine Portafilter sono forme ibride tra macchine espresso professionali e macchine da caffè completamente automatiche. Possono essere azionati manualmente o funzionare in modo completamente automatico. Hanno un punteggio particolarmente buono con le loro ampie opzioni di impostazione e variazione .  La funzionalità di base è la stessa per tutte le macchine portafiltro . Tuttavia, la struttura e le singole parti possono differire.  

R. La Pompa Come Cuore Della Macchina Portafiltro

Non è solo responsabile di dirigere l’acqua dal serbatoio all’unità di infusione, ma consente anche all’acqua calda di fluire con forza attraverso i fondi di caffè . La pressione ottimale  per il processo è di 9 bar , anche se molti produttori indicano valori di pressione più elevati. Queste specifiche sono corrette in quanto si riferiscono alla potenza massima della pompa di pressione della pompa se non dovrebbe essere possibile ridurre la pressione. 

B. La Caldaia

Quando si effettua questa scelta, è consigliabile concentrarsi in anticipo sulle proprie abitudini di consumo. Vuoi goderti l’  espresso solo  con la macchina o vuoi usare anche altri tipi di caffè?

1. Il Cerchio Unico

In tali  macchine espresso , un bollitore costituisce il nucleo che alimenta contemporaneamente sia i gruppi di erogazione che le lance vapore. L’esperto intende la  “lancia vapore” come  un ugello in acciaio inossidabile che porta il vapore acqueo caldo sotto la superficie del latte e in questo modo crea una schiuma di latte a pori estremamente fini   A meno che tu non voglia solo fare un  espresso , una tale costruzione non è molto adatta. Perché la temperatura ottimale per i gruppi caffè è di 90 gradi Celsius. Tuttavia, se ora vuoi preparare un  cappuccino , ad esempio, avrai bisogno di  schiuma di latte .  Per la creazione del vapore necessario per questo, molto più di 100 gradi Celsius necessario. Tuttavia, poiché non possono esistere due temperature diverse contemporaneamente in un circuito dell’acqua, la temperatura della caldaia deve essere regolata riscaldando quando si cambia l’acqua di infusione in vapore. Una  macchina portafiltro  con un unico circuito non è necessariamente una scelta ottimale per la produzione di diverse bevande al caffè.

Leggi di più:

Macchina per espresso a circuito singolo o doppio circuito? Queste sono le differenze, i vantaggi e gli svantaggi.

I Nostri Consigli Sulle Macchine Per Caffè Espresso

Che Cosa Significa Comunque “Barista”?

2. I Due Cerchi

La funzionalità del  doppio circuito  risolve questo collo di bottiglia. Perché un bollitore con acqua calda per vapore ricco per  schiumare il latte  forma il primo ciclo dell’acqua con temperature di oltre 100 gradi Celsius. Questo racchiude una piccola camera d’acqua in cui scorre l’acqua dolce dal serbatoio o dalla rete idrica. Mentre passa attraverso la caldaia a vapore più calda, l’acqua viene riscaldata alla  temperatura di infusione ideale , che è determinata dalla combinazione del  tempo di ciclo e della temperatura ambiente . Ciò significa che l’acqua di infusione e il vapore possono essere aspirati contemporaneamente senza attendere. Se la  macchina non viene utilizzata per molto tempo, l’acqua in camera assume la temperatura della caldaia del vapore, che è di gran lunga superiore alla temperatura richiesta per fare un  espresso . Questo è importante da notare se non fai un  espresso  per molto tempo! È possibile risolvere un problema del genere scaricando l’acqua sopra la testa di infusione, perché in questo modo la camera viene riempita con acqua fresca e fredda prima del processo di erogazione.

Leggi di più:

Jura supera quasi 400.000 punti: le macchine da caffè completamente automatiche si vendono bene

3. La Doppia Caldaia

Questa costruzione è relativamente nuova nel mondo del caffè. Due caldaie separate  per l’erogazione dell’acqua e del vapore consentono nuove dimensioni di capacità e controllo. Espressi  e vapore possono essere prodotti contemporaneamente con macchine professionali con doppia caldaia senza doversi preoccupare degli sbalzi di pressione e temperatura. La temperatura e la pressione di entrambi i circuiti possono anche essere regolate individualmente.

LEGGI DI PIÙ:

Test Profitec Pro 300: la migliore doppia caldaia per i baristi domestici che amano sperimentare

C. Il Gruppo Birra

Anche il gruppo infusore è importante per la  qualità della bevanda . È qui che l’azienda italiana FAEMA definisce lo standard di tendenza con il modello “E61”. Questo gruppo di erogazione è costituito da tre elementi. Uno speciale meccanismo costituito da valvole e molle consente di deviare la pressione residua dopo il processo di erogazione. C’è anche la possibilità di una cosiddetta  “pre-infusione” . Qui l’acqua calda non colpisce immediatamente il caffè macinato ad alta pressione, ma una piccola quantità di acqua preventivamente lo rinforza con poca pressione e gli permette di gonfiarsi. Inoltre è presente anche l’elemento del sistema  termo sifone. È importante all’interno del gruppo infusore come una sorta di scaldacqua. Un ciclo dell’acqua viene diretto dalla caldaia attraverso il gruppo infusore con il risultato che è sempre riscaldata in modo ottimale. Solo se l’acqua non viene utilizzata per molto tempo a causa della rara produzione di  caffè espresso , può surriscaldarsi, per cui è necessario prima riempirla con acqua fresca e fredda.

LEGGI DI PIÙ:

I migliori chicchi di caffè per macchine da caffè completamente automatiche

Conclusione

La  macchina  per caffè espresso è adatta per la preparazione di caffè espresso e altri tipi di caffè. Sia che tu scelga la caldaia sotto forma di

  • Cerchio singolo
  • Due cerchi
  • o la doppia caldaia

dipende dalle tue preferenze quando si tratta di gustare il caffè.