TEST FAGIOLI ESPRESSO | ARABICA VS. CANEPHORA | ESPRESSO TEST

TEST FAGIOLI ESPRESSO | ARABICA VS. CANEPHORA | ESPRESSO TEST

Se vuoi preparare un espresso perfetto, i chicchi di caffè di ottima qualità sono uno dei requisiti di base più importanti. Se la materia prima utilizzata per il tuo espresso è già di prima qualità, c’è un’alta probabilità che otterrai un risultato molto accettabile.

Ulteriori prerequisiti per la preparazione di un ottimo espresso sono ovviamente che anche la qualità del  macinacaffè  e della  macchina per caffè espresso sia corrispondentemente buona e che tu conosca le basi della preparazione (grado di macinatura, tempo di estrazione, rapporto di infusione, ecc.).

Possiamo davvero consigliarti di investire qualche dollaro in più in un buon espresso in grani, perché le differenze di gusto tra i prodotti discount e le specialità di caffè espresso sono enormi.

I nostri consigli personali

Tipico, italiano:  se ti piace forte e piccante, ti consigliamo l’Espresso Furioso. Espresso top molto forte e ricco di caffeina con sfumature di cioccolato e caramello finissimo e una crema distintiva. Tipica impronta alla Bella Italia!

Vivace e fruttato:  con l’Espresso Gerba si ottiene un caffè molto dolce che ha aromi intensi e complessi. Il gusto ricorda i mirtilli maturi, il cioccolato fondente e ha sentori esotici di papaya. Un espresso emozionante con un’acidità fruttata incredibilmente interessante!


Nella nostra ampia guida sui chicchi di caffè espresso TangyCoffee / test sui chicchi di caffè espresso, non solo ti diciamo quali chicchi di caffè possiamo consigliarti, ma ti diamo anche le risposte alle seguenti domande:

Cosa Sono I Chicchi Di Caffè Espresso?

I chicchi di caffè espresso sono chicchi di caffè. Quindi, entrambi provengono dalla pianta del caffè. La differenza principale rispetto ai chicchi di caffè è il processo di tostatura speciale e il tempo di tostatura.

Se hai provato a utilizzare i chicchi di caffè che erano stati originariamente tostati per il caffè preparato in una macchina per caffè espresso, scoprirai che l’acidità dell’espresso è troppo alta. Il risultato è davvero immangiabile.

Questo è il motivo per cui hai sempre bisogno di caffè espresso in grani per preparare caffè espresso e specialità di caffè a base di espresso (es.  Cappuccino  ,  latte macchiato  ).

Perché Un Buon Espresso In Chicchi È Così Importante Per Un Espresso Perfetto.

Crediamo che non ci sia modo di preparare cibi o bevande meno indulgente negli errori che preparare l’espresso manualmente con una tradizionale macchina portafiltro.

Manomesso in modo errato, erogato qualche secondo di troppo, una macinatura troppo fine, le tazze non preriscaldate: gli effetti sul gusto in tazza sono grandi e ci sono molte viti che puoi girare fino a ottenere un gusto espresso equilibrato.

Suggerimento: puoi acquistare una selezione di chicchi di caffè espresso di alta qualità da Amazon.com

Devi essere molto sicuro che la materia prima utilizzata sia davvero di ottima qualità. Un ottimo espresso in grani è la base per la preparazione di un espresso straordinario.

Dopo aver gettato le basi con chicchi buoni, puoi quindi sperimentare il grado di macinatura, la temperatura di infusione e il rapporto di erogazione per ottenere il meglio da ogni chicco di caffè a poco a poco.

Ricorda che non creerai mai un’esperienza espresso accattivante con i chicchi di caffè economici del discount, anche se utilizzi un macinacaffè di fascia alta e una macchina da caffè di fascia alta per prepararlo.

Diversi livelli di qualità dei chicchi di caffè verde: da qualità molto buona (quasi nessun difetto, nella foto in alto) a buona qualità (pochi difetti, al centro dell’immagine) a scarsa qualità (molti difetti, nella foto sotto)


Come Si Riconoscono I Buoni Caffè In Grani?

Stanchi dei fagioli tradizionali? Cerchi sempre la migliore qualità? Ti daremo consigli su come riconoscere un buon espresso in grani.

Puoi identificare una buona qualità dei fagioli principalmente dal suo aspetto se guardi i fagioli in dettaglio. Se nella confezione trovi principalmente chicchi della stessa dimensione, questo è un buon segno di buona qualità. Perché una dimensione uniforme dei chicchi consente una tostatura uniforme dei chicchi.

Fagioli Con Molti Difetti

Se invece si riscontrano  molti difetti  durante il controllo dei chicchi, si può presumere che i chicchi siano di qualità piuttosto scadente. A quanto pare, nessuno qui si è preso la briga di sistemare i fagioli difettosi.

La selezione dei chicchi difettosi è un passaggio essenziale per migliorare la qualità di un caffè. È possibile riconoscere i difetti del chicco (difetti del caffè) come segue:

  • fagioli neri (“fagioli puzzolenti”, sapore marcio e fermentato)
  • Fagioli ammuffiti (a causa di temperatura e umidità errate durante la conservazione o il trasporto, sapore di muffa o muffa)
  • fagioli mangiati (a causa di infestazione di insetti, più amarezza)
  • chicchi acerbi (hanno una superficie rugosa, pochi aromi di caffè)
  • fagioli rotti (essiccati troppo, porta a più amarezza nel gusto)
  • Pezzi di guscio (frammenti rimanenti del guscio esterno, cattivo gusto)
  • Pietre / rami nei fagioli

Di solito puoi riconoscere un buon espresso in grani dal fatto che le descrizioni sulla confezione dei chicchi sono particolarmente dettagliate ed estese.

Più informazioni rilevanti si trovano sulla confezione dell’espresso, più è probabile che si tratti di un prodotto di qualità.

A nostro avviso, su ogni confezione di un buon espresso in grani dovrebbero essere stampate le seguenti informazioni:

Origine:
dove veniva coltivato il caffè? Cosa dice l’etichetta sul tipo e il tipo di caffè? Il caffè è una miscela (miscela di diversi chicchi) o un caffè monorigine? Tutte queste informazioni sull’origine, il tipo e il tipo di caffè dovrebbero essere trovate sulla confezione di un buon espresso in grani.

Data di tostatura: i grandi
impianti di torrefazione industriale di solito non forniscono alcuna informazione sulla data di tostatura e sulla data di confezionamento, ma di solito forniscono solo informazioni sulla data di scadenza. Sulla confezione di un buon espresso in grani, oltre alla data di scadenza, va indicata anche la data di tostatura.

Livello di arrosto:
Il livello di arrosto (ad es. Arrosto medio, arrosto leggero o arrosto scuro) non deve essere omesso dalla confezione.

Tracciabilità:
se è possibile trovare il nome dell’azienda di caffè, gruppo di produttori sulla confezione, ci sono buone probabilità che sia un buon caffè in grani.

Profilo del gusto:
con l’aiuto delle informazioni sul profilo del gusto, puoi scoprire come è stato preparato e lavorato il caffè e come dovrebbe essere gustato. L’indicazione delle informazioni sulla coltivazione è anche una caratteristica dei fagioli di buona qualità.

A proposito: più cresce un caffè, migliore è la qualità dei chicchi, perché i chicchi maturano più lentamente e sviluppano così una densità maggiore.

Valvola dell’aroma:
la confezione di un buon espresso in grani dovrebbe avere una valvola dell’aroma. Questa valvola nel sacchetto assicura che la CO2, che viene generata durante il processo di tostatura, possa fuoriuscire senza che l’ossigeno penetri.

Prezzo Per Un Buon Caffè Espresso

Un altro criterio per riconoscere un buon caffè espresso in grani è il prezzo. I fagioli economici del discount, che possono essere acquistati per meno di $ 15 al chilo, non possono mai essere di alta qualità.

Nel dubbio, questi fagioli venivano acquistati a un prezzo che non copriva nemmeno i costi di produzione. Si può presumere che il caffè non sia stato coltivato / raccolto con cura né tostato delicatamente utilizzando il processo di tostatura a tamburo.

Il nostro consiglio: stanne alla larga! Il prezzo sembra allettante, la qualità dei chicchi di caffè espresso è solitamente davvero sotterranea.

Ora ci possono essere alcuni che affermano il contrario e hanno avuto esperienze eccellenti con un espresso discount per $ 15 al chilo.

Ciò potrebbe essere possibile da un punto di vista puramente soggettivo. Ma chiunque abbia mai assaggiato caffè speciali ora etichetterà i prodotti discount come non commestibili.

A proposito: non devi spendere tanti soldi in più per fagioli di migliore qualità. Ad esempio, abbiamo assaggiato chicchi di caffè espresso davvero decenti con un prezzo al chilo di $ 21,50.

La differenza di prezzo tra fagioli economici e fagioli di alta qualità è molto più piccola di quanto avresti pensato.


Test Espresso

Da molti anni i lettori della rivista crema votano l’  espresso dell’anno. Per questo test del lettore espresso, devi registrarti utilizzando il modulo online. I 150 lettori riceveranno quindi i rispettivi vincitori del test espresso delle ultime sei edizioni crema ad un prezzo equo. Nel questionario dell’espresso test, puoi quindi documentare i risultati del tuo test personale e rispedirli alla redazione. Pensiamo che sia una grande azione.

Siamo già stati autorizzati a partecipare a questo test dell’espresso due volte. Entrambe le volte siamo stati davvero entusiasti dei deliziosi espressi che abbiamo potuto gustare in tazza. Con questi chicchi di caffè e tostini, puoi essere abbastanza sicuro che la qualità è alta.

Di seguito presentiamo i chicchi che sono stati tra i rispettivi vincitori del test espresso nel 2019 e nel 2020.

El Paraiso
100% Arabica
Paese: Colombia
Profilo aromatico: fragola, melograno
Preparazione: Aneorob

“Fantastico espresso dalla Colombia. Preparato anaerobicamente (senza ossigeno, fermentato). Aroma di caramelle unico quando lo apri. Quello che succede allora è un sogno: un’esplosione di fragole con un pizzico di cassis e il ricordo di un gelato alla fragola fin dall’infanzia. Fine dolce con un po ‘di vaniglia. Dopo di che non ne vuoi un secondo perché vuoi goderti il ​​gusto del primo il più a lungo possibile. “(Quote, crema magazine)

Vincitore del test Espresso da luglio ad agosto 2019


Espresso Otto
Espresso Blend (80% Arabica, 20% Canephora)
Paesi: Sud America, India
Profilo aromatico: caramello

“Il nome ricorda il fondatore dell’azienda di torrefazione Otto Dinzler. Fagiolini certificati Fairtrade provenienti dal Sud America e dall’India, leggermente tostati. La macinatura era un po ‘difficile da trovare! Alla fine l’abbiamo sconfitto con 18g per il doppio tiro. Ma poi c’è una crema estetica: scura e soda. Piccante, cioccolatoso, spiccata dolcezza. Corpo pieno equilibrato. Alla fine panna e caramello. È Mega delizioso. “(Quote, crema magazine)

Vincitore del test espresso da novembre a dicembre 2019


Caffé Autostrada
Espresso Blend (30% Arabica, 70% Canephora)
Paesi: Brasile, India, Uganda
Profilo gusto : Cioccolato,

“Il primo espresso dopo il distillatore: questa miscela 70/30 Canephora / Arabica con fagioli provenienti da Brasile, India e Uganda è dedicata a questa esperienza di viaggio. Tostato scuro. Crema solida. La prima impressione è ancora sorprendentemente morbida. Sapori di noci seguiti da cioccolato fondente con una ciliegina sulla torta. Poi di nuovo cioccolato alla fine. “(Quote, crema magazine)

Vincitore del test Espresso dal numero di gennaio – febbraio 2020


Romeo espresso

Torrefazione: Caroma, Völs am Schlern (Italia)
Espresso Blend (100% Arabica)
Varietà: Ateng, Tim Tim, Bourbon, Caturra, Catuai, Red Bourbon
Paesi: Indonesia, Cuba, Rwanda, Guatemala
Profilo aromatico: prugna, caramello, tabacco
Preparazione : Nass, tesoro, aneorob

“Caroma è conosciuta da tempo oltre i confini dell’Alto Adige. Una miscela di Arabica (Indonesia, Cuba, Ruanda, Guatemala) con un’immagine di fagioli straordinariamente bella. La macinatura è un po ‘più fine, la crema è perfetta. Assaggiamo un tocco di frutta (prugna), molto caramello e un po ‘di miele. La fine è profonda e oscura. “(Quote, crema magazine)

Vincitore del test Espresso da maggio a giugno 2020


Guatemala Huehuetenango

Torrefazione: Turm Kaffee, San Gallo, Svizzera
Monorigine 100% Arabica
Regione: Huehuetenango
Paese: Guatemala
Profilo aromatico: Arancia, frutti rossi, cioccolato, mandorle
Preparazione: Lavato

“Unica origine dalla parte nord-occidentale del Guatemala, al confine con il Messico, dalla regione di Huehuetenango. Aspetto di fagiolo leggero, aroma estetico e gradevole (grano). Macinatura leggermente più fine. Crema leggera ma compatta. Corpo pieno con aromi di arancia, gelsomino e alcuni lamponi. A seguire cioccolato e pralina. Finale lungo, intenso con una bella dolcezza. “(Quote, crema magazine)

Vincitore del test Espresso da marzo ad aprile 2020


Marchio anseatico

Torrefazione: Union Kaffee, Bremen
Espresso Blend
Paesi: Brasile, Sumatra, India
Profilo gusto: Cioccolato, erbe aromatiche fini

“Questa relativamente giovane torrefazione di Brema dovrebbe essere sulla lista. È una miscela proveniente da Brasile, Sumatra e India. sono stati selezionati bellissimi fagioli, tostati delicatamente. Il grado di macinatura si trova rapidamente nel range medio-fine. La crema è quindi color miele, soda e leggermente sgombro. 

Prima impressione: oh, interessante! Tenera acidità, piccante, sapore di cioccolato fondente, un po ‘di cacao nel finale. “(Quote, crema magazine)

Vincitore del test Espresso da maggio a giugno 2020


Caffè Miscela Pregiata

Torrefazione: Barbera 1870, Messina (Italia)
Espresso Blend (75% Arabica, 25% Canephora))
Paesi: El Salvador, Etiopia, India
Profilo aromatico: Acquista cioccolato, nocciola

“75% Arabica e 25% Canephora da El Salvador, Etiopia e India, arrosto a Messina. La macinatura è al centro, la crema attira l’attenzione. 

Prima impressione: corposo, senza acidi, cioccolato-dolce. Poi ci sono le nocciole e il gusto della pasticceria dolce e del pane bianco. Ci piace tradizionalmente italiana senza spigoli, adoriamo la Miscela Pregiata ”(citazione, rivista crema)

Vincitore del test Espresso da maggio a giugno 2019


Espresso # 1

Torrefazione: Wood Grouse Coffee Roasters, Hannover
Espresso Blend (100% Arabica)
Paesi: Perù, Etiopia
Profilo aromatico: Bacche rosse, cioccolato

“Dalla bella Hannover con 80% Perù e 20% Etiopia (2 cooperative). Puoi vedere: tostato individualmente, un po ‘più scuro. Macinatura medio-fine, la crema è color nocciola. 

La prima impressione: fantastico! Un espresso moderno ricco di frutti di bosco, equilibrato come una piccola ciliegia. 

Seconda impressione: cioccolato, miele, dolce. Uno dei sapori più cioccolatosi alla fine che abbiamo mai avuto. “(Quote, crema magazine)

Vincitore del test Espresso da aprile a maggio 2019


Nutorious 2.0
Espresso Blend (85% Arabica, 15% Canephora)
Paesi: Colombia, India
Profilo aromatico: Nocciola, cioccolato al latte, clementina

“Questo incredibile espresso con l’85% di colombiano e il 15% di indiani proviene da Buena Vida a Potsdam. Arrosto delicatamente, con una macinatura semplice. La crema è densa, scura e compatta. Il gusto, invece, è mega-moderno: il limone. Cioccolato al latte, pane integrale con delicate sfumature di frutta secca. Alla fine, un finale, leggera acidità con una ciliegina sulla torta, fantastico espresso! “(Quote, crema magazine)

Vincitore del test Espresso da aprile a maggio 2019


Espresso Heroes # 1
Espresso Blend (80% Arabica, 20% Canephora)
Varietà: Catuaí, Bourbon, Caturra, Old Paradenia
Paesi: Brasile, Guatemala, India
Profilo aromatico: cioccolato fondente, mandorle, frutta scura

“Fagioli dal Brasile, Guatemala delle varietà Catuaí, Bourbon, Caturra e Old Paradenia Canephora dall’India come un calcio di caffeina. Una bella crema alla nocciola strutturata ti fa desiderare di più. 

La prima impressione: complessa composta! Leggermente fruttato, sapore di base dolce (frutta secca), seguito da aromi di cioccolato, friabile e un po ‘di malto. “(Quote, crema magazine)

Vincitore del test Espresso da gennaio a febbraio 2019


Espresso Santa Rita “Leica”
Varietà: Caturra e Catuaí
Paese: Nicaragua
Profilo aromatico: cioccolato fondente, ciliegia Al Kaffeemacher

“L’espresso Microlot del Nicaragua settentrionale della Finca Santa Rita. Crema fine, leggera ma stabile. 

Prima impressione: Wow! Ciliegia, bergamotto, mega-fruttato con una nobile dolcezza che non dura a lungo. Presto usciranno caramello e cioccolato fondente. “(Quote, crema magazine)

Vincitore del test Espresso da novembre a dicembre 2018


Dal blog sul caffè: Abbiamo testato il caffè Jamaica Blue Mountain. Questi sono forse i migliori chicchi di caffè espresso al mondo? Almeno il prezzo al chilo è piuttosto alto a $ 228 al chilo.

Informazioni Su SCAA Specialty Coffee Cupping

Oltre al controllo del prezzo, all’ispezione visiva dei chicchi stessi e alla valutazione delle informazioni (estese) sulla confezione del caffè, è anche possibile utilizzare la valutazione complessiva di un caffè da parte della SCAA (Specialty Coffee Association of America) per determinare i fagioli devono essere molto buoni o eccezionali.

La SCAA ha sviluppato uno standard riconosciuto a livello internazionale per la valutazione del caffè (Specialty Coffee Cupping). Gli attributi gustativi più importanti del caffè vengono registrati sulla base di una forma di coppettazione (cupping = degustazione di caffè). Questi sono:

  • Odore / Aroma (Fragranza / Aroma)
  • Gusto (sapore)
  • Retrogusto
  • Acidità
  • Corpo
  • Equilibrio
  • Uniformità
  • Chiarezza (tazza pulita)
  • Dolcezza
  • Difetti
  • Impressione generale

Coppettazione Secondo La Cup Of Excellence

Una procedura di valutazione simile si svolge anche nel contesto della Coppa di Eccellenza. Sia durante la coppettazione secondo il protocollo SCAA che durante la coppettazione secondo il Cup of Excellence, i componenti sopra elencati vengono sommati al termine di una degustazione da esperti del caffè selezionati.

Questo dà il numero totale di punti per un caffè su una scala da 1 a 100. Ciò significa che i caffè possono essere suddivisi in quattro diverse categorie.

  • Da 90 a 100 punti = caffè eccezionale / Premio presidenziale
  • Da 85 a 89,75 punti = caffè eccellente / vincitore di una tazza di eccellenza
  • Da 80 a 84,75 punti = caffè molto buono
  • meno di 80 punti = caffè tradizionale

Quindi, se vuoi davvero bere un caffè eccellente, prendi il vincitore della Coppa di Eccellenza dell’anno in corso: puoi ottenerlo da circa $ 17 per 250 g. Possiamo consigliare l’espresso “Santa Rosa” (91,41 punti). Un caffè davvero eccezionale!

Scopri di più sul vincitore della Coppa di Eccellenza 2017 nel video qui sotto.

Quali Sono Le Differenze Tra Caffè In Grani E Caffè In Grani?

La differenza principale è nell’arrosto e non nei fagioli. Il processo di tostatura più lungo per l’espresso fa la differenza. Abbiamo elencato le differenze di seguito per te:

  • I chicchi di caffè espresso vengono tostati più a lungo (tempo di tostatura 15 – 18 minuti) rispetto ai chicchi di caffè (tempo di tostatura 10 – 15 minuti).
  • I chicchi di caffè espresso di solito hanno un aspetto marrone scuro e untuoso / lucido. Chicchi di caffè, invece, leggeri e opachi (oggigiorno esistono anche torrefazioni speciali che cercano di tostare l’espresso un po ‘più leggero del solito)
  • A causa del processo di tostatura più lungo, l’acido (acido clorogenico) contenuto nei chicchi di caffè verde viene sempre più scomposto con l’espresso. L’espresso, quindi, contiene meno acido del caffè ed è, quindi, più digeribile del caffè.
  • Per preparare l’espresso è necessaria una macchina che spinge l’acqua attraverso il caffè macinato ad una pressione di 9 bar. Non è richiesta alcuna pressione per preparare il caffè.
  • A causa dell’elevata pressione dell’acqua, sulla superficie di un espresso ben preparato si deposita uno spesso strato marrone dorato, la cosiddetta crema. Quando si prepara il caffè filtro, invece, non c’è crema.
  • L’espresso può essere preparato solo se la macinatura dei chicchi è molto fine. Quando si prepara il caffè, la macinatura deve essere da media a grossa, a seconda del metodo di infusione e preparazione (French Press, AeroPress, Chemex, filtro Hario Hario V60 ecc.)
  • L’espresso è composto dall’88-91% di acqua, il caffè filtro dal 98-99%.
  • Il processo di infusione per la preparazione dell’espresso richiede solitamente tra i 25 ei 30 secondi, mentre il caffè può richiedere fino a sei minuti.
  • Una tazza di caffè espresso (25-35 ml) contiene meno caffeina di una tazza di caffè (160 ml). Ma se dovessi confrontare la stessa quantità di espresso e caffè tra loro, l’espresso avrebbe più caffeina perché il rapporto tra la quantità di acqua utilizzata e la quantità di caffè macinato è diverso.
  • L’espresso ha un sapore molto più forte e più intenso del caffè perché per l’espresso viene utilizzata una piccola quantità di acqua. Questo estrae la polvere di caffè in modo più concentrato e il gusto è più intenso.

Quali Sono Le Differenze Tra Coffea Arabica E Coffea Canephora?

A sinistra: chicchi di Arabica dalla forma tipicamente ovale (tostatura più chiara per caffè filtro).

A destra: tipici fagioli robusta più arrotondati (tostatura più scura per l’espresso)

Finora sono stati identificati 124 diversi tipi di caffè. Di queste 124 specie, solo due sono importanti per il mercato mondiale:  Coffea Arabica  e  Coffea Canephora  (comunemente chiamate Arabica e Robusta).

Queste due specie costituiscono circa il 99% della produzione globale e di conseguenza sono coltivate su una vasta area dell’intero equatore.

Le piante di caffè Robusta costituiscono oggi circa il 30% delle colture mondiali di caffè.

L’Arabica rappresenta circa il 70% delle piante di caffè del mondo. Ci sono alcune differenze tra Arabica e Robusta, che abbiamo elencato per te sotto forma di tabella.

ARABICAROBUSTA
GUARDAtaglio curvo al centro, forma ovaletaglio dritto al centro, forma arrotondata
COLTIVAZIONEsensibile a parassiti, funghi e calore eccessivo, non resistente al gelopuò anche far fronte alle alte temperature, più resistente ai parassiti
GUSTOenorme varietà di sapori e aromi, fini acidi di frutta, gusto elegante e ricco di sfumatureminore varietà di sapori e complessità, sapore terroso e legnoso (in parte nocciola)
ALTEZZA DI MONTAGGIO900 – 2000 m0-900 m
CONTENUTO CAFFEINA0,8 – 1,4%1,7-4%
TEMPERATURA DI COLTIVAZIONE15-25 ° C20-30 ° C
CONTENUTO DI OLIO15-17%10-12%
CONTENUTO DI ZUCCHERI6 – 9%3 – 7%
CONDIVIDI NEL MERCATO MONDIALEca. 70%ca. 30%
NUMERO DI CROMOSOMI4422nd

Se confronti tra loro le informazioni della tabella, vedrai che le differenze tra Arabica e Robusta non sono così grandi a prima vista.

Ma se hai mai partecipato a una degustazione di caffè (“cupping”) in cui hai confrontato il 100% Arabica con il 100% Robusta, avrai assaporato una netta differenza. L’Arabica tende ad avere un sapore migliore per la maggior parte delle persone rispetto alla Robusta. Le ragioni di ciò sono:

  • Con 44 cromosomi, l’Arabica ha il doppio della Robusta. Ciò si traduce in una maggiore varietà di sapori e nel gusto fine e fruttato dei chicchi di Arabica.
  • L’Arabica matura in luoghi di coltivazione più alti e ad una temperatura inferiore rispetto alla Robusta. Di conseguenza, le ciliegie Arabica crescono più lentamente delle ciliegie Robusta. La lenta crescita delle ciliegie arabica ha un effetto positivo sulla complessità dei chicchi.

L’Arabica è considerata di qualità superiore alla Robusta in tutto il mondo.

Non sorprende quindi che le grandi marche di caffè pubblicizzino da anni l’etichetta “100% Arabica” sulle loro confezioni. In realtà è un peccato, perché ci sono anche ottime qualità di Robusta con un sapore di nocciola.

A proposito: solo perché le grandi marche di caffè pubblicizzano con “100% Arabica” non garantisce una buona qualità. Quindi non lasciare che ti accechi.

La robusta, invece, gioca un ruolo importante nelle miscele di caffè per espresso. Perché? A causa del basso contenuto di olio, Robusta è responsabile di una crema densa e stabile sull’espresso. E una crema stabile di solito è un segno che l’espresso è di alta qualità, almeno dal punto di vista visivo.

La robusta è quindi un ingrediente popolare nelle miscele per espresso, perché non solo porta a una crema compatta, ma garantisce anche un gusto forte e legnoso dell’espresso, particolarmente apprezzato nei paesi del sud.

Con una certa proporzione di Robusta nelle miscele espresso – di solito tra il 10-30% – gli acidi più forti dei chicchi di Arabica sono bilanciati dai chicchi di Robusta, che hanno meno acidi a causa della tostatura più lunga.

Un espresso preparato con una miscela di Arabica e Robusta ha un sapore più armonioso rispetto a una preparazione che utilizza solo Arabica.

Ti consigliamo quindi di preparare il tuo primo espresso con una miscela espresso di 70/30 o 80/20 Arabica / Robusta prima di osare di provare 100% Arabica. La maggiore percentuale di acido nei chicchi di Arabica può avere inizialmente un effetto deterrente e potrebbe togliere la voglia di conoscere l’espresso.

Se hai maturato un po ‘di esperienza, vale la pena provare i chicchi di Arabica puri tostati di colore marrone medio, che ti offriranno un’esperienza di gusto multiforme, fruttata e piuttosto acida.


Qual È La Differenza Tra Un Arrosto Leggero E Uno Scuro?

Se i fagioli vengono tostati leggermente, i fagioli sembrano marrone chiaro / marrone medio e opachi. Se l’arrosto è scuro, i fagioli sembrano marrone scuro / neri e oleosi. Oltre a questa differenza visiva, c’è una differenza che influisce sulla struttura cellulare dei fagioli.

Fondamentalmente, devi sapere che le strutture cellulari cambiano quando il caffè viene tostato. Le pareti cellulari dei fagioli si rompono durante la tostatura. Questo processo è importante affinché le sostanze preziose nei chicchi di caffè possano essere sciolte nell’acqua durante il processo di preparazione.

Più tempo ci vuole per arrostire, più scuri sono i fagioli e più le strutture cellulari si rompono. I chicchi diventano sempre più fragili e porosi quanto più dura la tostatura.

Di conseguenza, gli arrosti scuri hanno una solubilità maggiore rispetto agli arrosti più leggeri, ovvero le sostanze si dissolvono meglio e più velocemente durante l’estrazione con gli arrosti più scuri.

E ora sta diventando davvero interessante: poiché la solubilità delle sostanze è migliore con tostature più scure, dovresti usare una quantità minore di caffè macinato per tostature più scure rispetto a tostature più chiare.

Se hai un espresso nero e oleoso nel macinacaffè, puoi facilmente ridurre la dose di caffè macinato e anche regolare leggermente la temperatura di erogazione, a condizione che la tua macchina da caffè abbia un controllo PID per la regolazione manuale della temperatura di erogazione.

L’altro lato della medaglia con tostature più scure è che il caffè brucia e perde molti dei suoi preziosi aromi. Gli arrosti troppo scuri quindi di solito non interessano in termini di gusto.

La cosa migliore che ti può capitare con un espresso fatto con chicchi tostati molto scuri è che sa di cioccolato. A nostro avviso, gli arrosti più scuri hanno spesso un gusto di caffè tostato e tendono ad avere un sapore più amaro.

Questo ha sicuramente portato alla tendenza che oggi i piccoli torrefattori di specialità stanno seguendo con arrosti più leggeri.

Perché con tostature più leggere entrano in scena le peculiarità del rispettivo caffè verde. Aromi fruttati e piacevoli acidi sono in primo piano con arrosti più leggeri.

Le strutture cellulari degli arrosti leggeri sono molto più intatte di quelle degli arrosti più scuri. Di conseguenza, meno sostanze si dissolvono durante il processo di fermentazione e possono anche dissolversi più lentamente.

Pertanto, è possibile aumentare leggermente la dose di caffè macinato durante l’estrazione di tostature leggere. Allo stesso tempo, è anche possibile aumentare la temperatura durante il processo di preparazione per tostature più leggere in modo da sciogliere meglio le sostanze del caffè.

Miscele Vs Espresso In Grani Monorigine: Quali Sono Le Differenze?

Le miscele di caffè diversi sono chiamate  miscele . Di solito garantiscono un profilo gustativo coerente e sono, quindi, molto popolari nel mercato di massa.

I grandi torrefattori industriali rivelano raramente quali diversi fagioli vengono utilizzati nelle loro miscele.

I piccoli torrefattori di specialità la pensano diversamente a questo proposito e comunicano ogni singolo ingrediente nelle loro miscele in modo completamente trasparente. Inoltre, spiegano le caratteristiche dei singoli fagioli e come i diversi sapori si completano e si bilanciano a vicenda.

Il  caffè monorigine  (noto anche come monorigine) afferma principalmente che il caffè proviene da un determinato paese.

In effetti, questo è molto sfocato perché ci sono diverse varietà e metodi di lavorazione in un paese in crescita. I grandi torrefattori pubblicizzano occasionalmente con l’etichetta “100% Brasile”.

Il più delle volte, chicchi di diverse varietà e qualità provenienti da tutto il paese vengono raccolti, lavorati e poi venduti come caffè monorigine con l’etichetta “100% Brasile”.

Ancora una volta, si consiglia cautela, poiché questa non è una garanzia di buona qualità. Con “100% Brasile” ancora non si ottiene alcuna indicazione del gusto, che può essere completamente diverso da regione a regione.

I torrefattori speciali (nella foto Single Origin Coffee da coffeecircle) entrano molto più in dettaglio quando parlano di caffè monorigine o monorigine.

Non solo nominano il paese da cui proviene il caffè, ma comunicano anche sulla confezione da quale azienda agricola, da quale cooperativa, da quale gruppo di produttori o da quale produttore proviene il caffè.

Gli espressi monovarietali delle torrefazioni speciali sono generalmente venduti in edizioni limitate o come offerte stagionali.

Come Conservare Correttamente I Chicchi Di Caffè Espresso.

Se conservi i tuoi fagioli interi avvolti correttamente dopo l’acquisto, rimarranno freschi per diversi giorni o anche più a lungo.

Se compri solo tanti fagioli dalla tua torrefazione locale ogni settimana quanti ne usi in una settimana, dovresti sempre essere in grado di goderti la qualità fresca a casa.

Idealmente, conservi i tuoi chicchi di caffè espresso in un contenitore ermetico in un luogo buio e asciutto. Oppure puoi conservare i chicchi nella confezione di vendita richiudibile o utilizzare una lattina.

Fondamentalmente, non dovresti mettere i fagioli in frigo. In breve tempo, i fagioli assumeranno un’ampia varietà di sapori che esistono nel frigorifero. L’espresso con aroma di salsiccia e formaggio sarebbe una novità, ma sicuramente sconsigliabile in termini di gusto.

Quale Macinatura È Adatta Per I Chicchi Di Caffè Espresso?

Fondamentalmente, la macinatura per i chicchi di caffè espresso dovrebbe essere molto fine. Per avere un’idea di quanto finemente dovresti macinare i fagioli, ti consigliamo di strofinare la farina tra le dita.

La macinatura per l’espresso deve essere un po ‘più grossolana della farina. Quindi, dovresti comunque essere in grado di riconoscere le particelle di caffè più piccole. Il caffè macinato finemente in polvere, che sembra davvero farina, di solito è troppo fine per la preparazione dell’espresso e viene utilizzato solo per il caffè turco (Cezve). Fondamentalmente, si applica quanto segue:

  • Se la macinatura è troppo fine, l’espresso scorrerà molto lentamente nella tazza. Il sapore è amaro , la bevanda è sovraestratta. Il grado di macinatura deve essere un po ‘più grossolano.
  • Se la macinatura è troppo grossa, l’espresso scorrerà troppo velocemente nella tazza. Il gusto è percepito come aspro , la bevanda è sottoestratta. In questo caso, il grado di macinatura deve essere impostato più fine.

Nel tempo, svilupperai la sensazione di quanto un cambiamento nella macinatura influenzi il gusto.

In genere ti consigliamo di pesare il caffè macinato per ogni espresso e di utilizzare sempre la stessa quantità di caffè macinato se vuoi trovare la macinatura ottimale per i tuoi chicchi di caffè espresso. Solo allora puoi davvero andare alla messa a punto.

L’obiettivo dovrebbe essere quello di apportare piccoli aggiustamenti alla macinatura per estrarre un espresso che sia equilibrato nel gusto, nella dolcezza, nella viscosità e nel corpo.

Se vuoi scoprire come facciamo l’espresso a casa, iscriviti alla nostra newsletter


Il nostro viaggio alla scoperta del regno dei chicchi di caffè sembra non finire mai. Ecco quanto è diversificata la selezione di diverse miscele e monorigini tostate in tutto il mondo.

Siamo grati per lo sviluppo di Internet, attraverso il quale ora è possibile ottenere fagioli da tutto il mondo da torrefattori locali.

Al giorno d’oggi, sono numerosi i torrefattori che vendono i loro fagioli tramite un negozio online. Non tutti i torrefattori più piccoli hanno ancora un proprio negozio online, ma stiamo vedendo che il numero cresce di anno in anno.

Quando acquistiamo fagioli, di solito ci assicuriamo che i fagioli vengano scambiati in modo equo e diretto. Per noi è anche importante che i chicchi siano lavorati con cura e tostati a mano e che i chicchi della torrefazione siano stati idealmente acquistati direttamente dal produttore (azienda agricola, cooperativa), in modo da garantire prezzi di acquisto equi e la massima qualità.

Evitiamo chicchi di caffè espresso scontati come il diavolo evita l’acqua santa.

Preferiamo testare i chicchi di torrefazione locali nelle nostre immediate vicinanze nel nostro test dei chicchi di caffè espresso e possiamo quindi raccomandare senza riserve di acquistare i chicchi da torrefattori di caffè speciali (più piccoli).

Vediamo i seguenti vantaggi quando acquistiamo caffè in grani da torrefattori locali:

  • Contatto personale con il torrefattore
  • Raccomandazioni per la torrefazione per la preparazione dei fagioli (“ricetta” della torrefazione)
  • Fagioli tostati freschi
  • Informazioni sull’origine e la lavorazione del caffè verde (paese, informazioni sulla coltivazione, azienda agricola, cooperativa, gruppo di produttori)
  • Informazioni su tipi e varietà di caffè
  • Informazioni sul processo di tostatura.