Torrefazione Del Caffè: Il Processo Di Tostatura Determina L’aroma

Torrefazione Del Caffè: Il Processo Di Tostatura Determina L’aroma

Fatti interessanti sulla tostatura dei chicchi di caffè

Su quale albero crescono i chicchi per espresso, cappuccino o café au lait? Una domanda importante che si pongono gli amanti del caffè. Tuttavia, non è il tipo di caffè che è decisivo per il successivo metodo di preparazione, ma la tostatura. Oltre al tipo di preparazione, il processo di tostatura determina anche il successivo aroma del caffè: tostare il caffè e ottenere il miglior risultato!

Processo Di Tostatura: Trasformazione Del Chicco Di Caffè

La tostatura del caffè è tanto varia quanto la gamma dei chicchi di caffè. I processi e i dispositivi utilizzati sono diversi quanto i diversi caffè che se ne ricavano. Tostare il caffè significa dargli un carattere tutto suo e inconfondibile. Ciò vale indipendentemente dal fatto che il caffè verde sia  Arabica ,  Robusta  o una miscela di diverse varietà provenienti da diverse aree di coltivazione. Il caffè si trasforma in alimento mediante la tostatura, che è poi disponibile per uno dei tanti divertenti metodi di preparazione.

Il  processo di tostatura  mette  in moto diversi  processi importanti . Il calore fa sì che i fagioli perdano acqua e, con essa, peso. Allo stesso tempo, il loro volume aumenta a causa della formazione di vapore acqueo dovuta al lento aumento della temperatura. Questo processo chimico avviene come una reazione a catena e porta ai tipici e  diversi aromi del caffè . Lo zucchero contenuto nelle fave caramella a una temperatura compresa tra 160 ° C e 190 ° C. Tra 165 ° C e 210 ° C, l’aroma tostato è creato dalle reazioni di Maillard. La connessione di zuccheri come glucosio e lattosio con aminoacidi crea nuovi sapori.

La temperatura massima e la curva di calore sono di fondamentale importanza nel processo di tostatura. La tostatura a tamburo o ad aria calda (torrefazione industriale), il flusso d’aria e il camino durante la tostatura del chicco di caffè sono alcuni dei fattori che influenzano il gusto del caffè che verrà preparato in seguito. Quindi non c’è da meravigliarsi che la curva di tostatura sia spesso un segreto commerciale ben custodito.

Diversi Metodi Di Tostatura

Il modo in cui viene tostato determina il  gusto del caffè che verrà preparato in seguito . Il principio secondo cui la tostatura lunga porta a un gusto migliore e un aroma più pronunciato continua ad essere applicato. Tuttavia, questa tecnica, preferita dalle piccole torrefazioni, non è necessariamente migliore della torrefazione industriale: anche lì sono ancora in uso le tostatrici a tamburo, che vengono utilizzate preferibilmente per la tostatura di piccole quantità di caffè in grani.

La  tradizionale tostatura a tamburo  richiede solitamente da 8 a 25 minuti e raggiunge temperature comprese tra 180 ° C e 240 ° C. La quantità di caffè prodotta varia tra 30 chilogrammi nelle torrefazioni da negozio e oltre 600 chilogrammi negli impianti più grandi. Con la tostatura a tamburo, il tamburo riscaldato esternamente con tacche ruota attorno al proprio centro per far girare i chicchi di caffè. E ‘anche ipotizzabile un riscaldamento interno con ventola per mantenere allo stesso livello la temperatura nell’intero cesto. La  tostatura lenta  è tempo sufficiente affinché i chicchi di caffè sviluppino aromi e riducano gli acidi indesiderati.

La  tostatura industriale del caffè  dura dai due ai sette minuti. I chicchi di caffè vengono tostati nell’ordine di 250-600 chilogrammi. Il lavoro viene eseguito con aria calda tra 400 ° C e 800 ° C, che può creare aromi indesiderati, anche di bruciato, tostato. Il chicco di caffè è meravigliosamente marrone all’esterno, ma all’interno non si può ancora “fare”.

In confronto:  con la tostatura a tamburo, la curva della temperatura è molto più piatta e la temperatura finale non è così alta come con la tostatura industriale ad aria calda. Quando i fagioli hanno raggiunto il calore massimo desiderato, si raffreddano su un setaccio. Questa operazione richiede molto più tempo della tostatura e talvolta viene utilizzata aria fredda o persino raffreddamento ad acqua, soprattutto per la tostatura industriale. Tuttavia, si dovrebbe prestare attenzione a quanto segue: il chicco di caffè non deve assorbire troppa umidità dopo la tostatura.

Il Grado Di Tostatura Determina Il Gusto

Una  distinzione fondamentale nella tostatura del  caffè è tra  chiaro e scuro . La tostatura leggera porta ad aromi erbacei o di pane, quindi enfatizza l’acidità. Questo  processo di tostatura è  consigliato  , ad esempio, per il caffè filtro . La tostatura scura richiede più tempo e raggiunge un livello di temperatura più elevato. Questo porta a una minore acidità e più sostanze amare nel caffè che se ne ricava. Questi fagioli sono utilizzati principalmente per l’  espresso .

Quando si mescolano diversi tipi di caffè, esistono due metodi di tostatura. Le varietà vengono tostate separatamente e solo successivamente mescolate. Il processo di tostatura è adattato individualmente alle diverse tipologie, ma la miscela successiva crea diversi profili di estrazione. Se il caffè viene miscelato prima della tostatura, come nella torrefazione industriale, il gusto è più equilibrato. Tuttavia, è importante assicurarsi che i chicchi di caffè abbiano un certo equilibrio in termini di dimensione, durezza e grado di umidità. Altrimenti, alcuni ingredienti non sono ancora arrostiti, mentre altri sono già stati “bruciati”.

Simpatici Aneddoti Sulla Torrefazione Del Caffè

Il caffè fa parte della storia culturale umana da circa 1000 anni. Ha avuto inizio sugli altipiani dell’Etiopia dell’Africa orientale. Quindi non c’è da meravigliarsi che ci siano così tanti miti e aneddoti su di esso. Ad esempio questa storia sulla prima tostatura involontaria di caffè verde. È la storia del pastore le cui capre ricavano i frutti rossi da un albero particolare  . Dopo di che, sono rimasti molto attivi tutta la notte. Il pastore cercò una spiegazione per questo comportamento e mostrò alcune delle ciliegie rosse all’abate del vicino monastero. Pensava che fosse opera del diavolo e lo gettò nel fuoco. Lì hanno sviluppato un profumo così seducente che i monaci hanno spento il fuoco. È così che è stato creato un delizioso caffè dall’acqua che si spegne dalla prima, non programmata e inconsapevole tostatura.

Conclusione: Appena Tostato – Massimo Piacere

La cosa più importante che gli intenditori traggono dall’articolo sulla  torrefazione del caffè  è l’intuizione: i chicchi di caffè appena tostati, che vengono poi macinati senza troppe perdite di tempo e, ad esempio, trasformati in espresso o café au lait, dispiegano il massimo piacere . Indipendentemente dal caffè che alla fine scegli tra i tanti metodi di preparazione: ha sempre un sapore migliore dalla tostatura fresca.